Le notizie, i resoconti, le indiscrezioni sull’economia che ruota intorno al mondo dell’auto

quagliano

Incentivi a costo zero per gli automobilisti obbligati a cambiare l’auto

Un bonus di 2.000 euro più uno sconto di altri 2.000 euro a tutti coloro che nel 2019 compreranno una nuova auto e contestualmente rottameranno un usato di oltre 10 anni. Il tutto, non solo a costo zero, ma con un aumento del gettito per l’Erario e con un impatto positivo sulla crescita del Pil.

E’ questa la proposta di … Continua a leggere...

demeo

SEAT crede nel metano e si allea con SNAM

Sono anni che il gruppo Fiat spinge sul metano, come migliore soluzione attualmente già disponibile per risparmiare e inquinare molto meno. I politici, come al solito, hanno avuto altro da pensare, soprattutto fare i loro interessi, e prendere decisioni drastiche, avventate e impopolari contro le automobili.

Da qualche tempo altri gruppi si sono avvicinati al metano, primo fra tutti Volkswagen … Continua a leggere...

nuovoBolloAuto2019

Nuovo bollo: il lato oscuro che tormenta il Governo

Stanno girando nei corridoi romani diverse simulazioni sul come potrebbe cambiare a breve la tassa di possesso sulle automobili. Per tante ragioni il sistema attuale non convince più perché non è più considerato in linea con i tempi, ma tutte le soluzioni alternative paiono nascere e morire nel giro di pochi giorni.

Qual è il fine che si vuole dare … Continua a leggere...

arsuv

I SUV diesel sono le auto “premium” più richieste (69,5%). Alfa Romeo Stelvio la preferita

Se per il mercato auto Italia il 2018 sarà un anno di consolidamento dei risultati raggiunti nel 2017, senza riuscire a raggiungere i 2 milioni di immatricolazioni complessive, la nicchia rappresentata dal segmento “premium” mantiene la sua fetta di mercato e conserva un identikit ben preciso. Secondo i dati dell’Osservatorio sulla ricerca dell’auto online del portale DriveK (https://www.drivek.it), attivo … Continua a leggere...

bollo

Cambia il bollo auto: più inquini più paghi ?

Si torna a parlare della modifica del modo di pagare la tassa di possesso dei veicoli,  il famigerato “bollo”.

Non in tutti i Paesi europei si paga questa tassa come da noi. I sistemi sono molto diversi, ad esempio, invece che sulla potenza del veicolo, ci si basa sulle emissioni e/o sui consumi dichiarati in fase di omologazione.

Da noi … Continua a leggere...

acquaplaning

Startup italiana risolve il problema dell’acquaplaning

Per fortuna nel nostro Paese c’è anche chi non sfila, non scende in piazza, non fa comizi ne promesse, non insulta chi la pensa in modo diverso dal suo, e al contrario usa tutte le proprie energie per fare qualcosa di intelligente, di utile.

A Torino esiste I3P un “Incubatore d’imprese” del Politecnico. È uno dei principali incubatori europei e … Continua a leggere...

metanospina

L’auto a metano, una vita da mediano

L’auto a metano è in panne. Nel senso che a ottobre le vendite in Italia hanno registrato un crollo inaspettato: -62,7/%. Doveva essere il momento del decollo, approfittando del crollo delle vendite di auto a gasolio (-27%). E invece…

Vendite di auto ‘alla spina’ alla pari col metano

Anche in un momento in cui gli automobilisti si orientano verso veicoli … Continua a leggere...

gil

I “Gilets jaunes” contro il caro carburante

Pare proprio che nel nostro Paese ci si sia abituati a sopportare qualsiasi ingiustizia, qualsiasi vessazione da parte di chi ci amministra.

Non è così in Francia, dove esiste ancora uno spirito combattivo nei confronti dei soprusi. La più recente rivolta vede protagonisti i cittadini francesi che si ribellano contro il caro carburante, il cui prezzo è cresciuto negli ultimi … Continua a leggere...

MikeManley

Fca tra voci e fake news: dalla vendita di Alfa Romeo e Maserati a un’alleanza con Psa

Fca prepara la cessione di Alfa Romeo e di Maserati? Studia un’alleanza con Psa che di marchi ne ha già quattro (Peugeot, Citroën, DS, Opel)? In queste ore di voci sul futuro di Fiat Chrysler ne circolano tante. Alcune ai limiti della fake news. Certo che se dovessero rivelarsi veri i rumors che circolano in questi giorni, gli sviluppi sarebbero … Continua a leggere...

cavicchi

Maserati, non è tutto oro: Cina e Modena i temi caldi

Correva l’estate del 1997 e la Fiat era in ambasce perché non ci cavava i piedi con la Maserati, acquisita nel 1989 e lasciata nelle mani del malcapitato ing. Alzati, uomo di grande spessore ed esperienza ma del tutto abbandonato da Torino. Ecco allora l’idea: l’appioppiamo a Montezemolo, che fa tanto il galletto con la Ferrari, e vediamo “che cosa … Continua a leggere...

mercatoautoincalo

Auto: omologazione WLPT e frenata sui Km 0 penalizzano le vendite in ottobtre (-7,4)

In ottobre sono state immatricolate in Italia 146.655 autovetture con un calo del 7,4% rispetto allo stesso mese del 2017. Questa contrazione è dovuta ai residui effetti dell’introduzione dal 1° settembre del nuovo sistema di omologazione WLTP e alla frenata sui chilometri zero attuata da alcune case per privilegiare la remuneratività del business anche a scapito delle quote di mercato. … Continua a leggere...

F600

La Top ten delle auto “Zombi”

Tempo di Halloween: giornate con mostri,  zombie e varie creature spaventose “che non muoiono mai” Una “festa” ormai assurdamente sentita anche nel nostro Paese soprattutto per motivi consumistici.

Scherzando sul tema, www.autouncle.it, il portale di vendite online di auto usate, ha stilato la classifica dei veicoli che interessano meno agli acquirenti e, di conseguenza, quelli che restano più tempo … Continua a leggere...

autoautonoma

Gli italiani non si fidano dell’auto che guida da sola

Gli italiani non si fidano dell’auto che guida da sola. Lo dice il 48% degli intervistati per il rapporto Michelin Censis sulla sicurezza. L’automobilista italiano preferisce ancora tenere le mani sul volante e affidarsi alle sue capacità oltre agli aiuti che gli possono arrivare dall’auto, dai pneumatici e dai freni.

In automobile la voglia di sicurezza vince su tutto, gli Continua a leggere...

forum-3

Nel 2025 una nuova auto su cinque sarà elettrica

Il declino delle motorizzazioni tradizionali e, in particolare del diesel, è iniziato in tutta Europa. Entro il 2030 il gasolio rappresenterà una soluzione residuale riservata solo a elevati chilometraggi e a grandi veicoli premium. Nonostante l’attuale gap infrastrutturale (solo 424.000 i punti di ricarica pubblici in tutto il Vecchio Continente), le immatricolazioni di veicoli elettrici raggiungeranno quota 20% entro il Continua a leggere...