Lancia-logo3

Auto Lancia

Tutte le news, i test, le recensioni e la storia delle auto Lancia, una delle più antiche case automobilistiche al mondo, fu fondata nel 1906 a Torino da Vincenzo Lancia con l’obiettivo di progettare e costruire automobili tecnologicamente molto innovative e di lusso. Dal 1969 fa parte del Gruppo Fiat. Alcuni capolavori, come la Lambda, l’Aprilia, l’Aurelia, la Fulvia, la Delta e la Thema hanno contribuito a far conoscere la Lancia nel mondo come un’azienda italiana sempre tecnicamente all’avanguardia. Negli anni cinquanta è stata presente con le sue auto nelle piste e nelle strade correndo e vincendo diverse gare come la Mille Miglia del ’54. Sempre in ambito sportivo, indimenticabili vetture come la Stratos, la 037 e soprattutto la Delta HF Integrale con le quali ha vinto 6 mondiali rally dall’’87 al ’92.
In tutto il mondo esistono i “Lancisti”, grandi conservatori delle tradizioni e dei modelli della Casa, che non si rassegnano ad assistere al lento declino al quale gli azionisti di Fca l’hanno condannata.

Segui questa pagina di Autologia.net per essere sempre informato sul mondo Lancia!

3fiat-x19-lancia-fulvia-coupe

Due “ragazze” del ‘70

Inizio anni ‘70: la “fantasia al potere” e la “contestazione” stanno per trasfigurare e diventare altro. Rosa Barattieri e Daniela Disconzi, due ragazze veronesi, acquistano la loro prima automobile. Non una 500, o una 126. Puntano su due automobili che esprimono la loro vivacità, forse la loro esuberanza, sicuramente la loro emancipazione di ragazze moderne: una Lancia Fulvia Coupé 1.3 … Continua a leggere...

shaking hands and business team

PR e Uffici Stampa Automotive Italia, dagli anni ’60 (per addetti ai lavori)

L’Ospite di Autologia: Paolo Altieri.

Questo “contributo” è indirizzato, per ovvi motivi, agli “addetti ai lavori” del mondo Automotive.
Ho cominciato la mia attività giornalistica – fin dall’inizio nel settore dell’automobile per poi dedicarmi prevalentemente a quello dei truck – sul finire degli anni Sessanta.

Spesso negli ultimi tempi mi sono soffermato a pensare alla moltitudine di personaggi, donne e … Continua a leggere...

2eltpwx

«Ca te vègna del ben»

L’Ospite di Autologia: Beppe Donazzan, giornalista.

Sabato sera 2 aprile, all’ospedale di Adria, in provincia di Rovigo, è morto Arnaldo Cavallari, il papà dei rally italiani. Scopritore di Sandro Munari, imprenditore della panificazione, suo il pane “Ciabatta”, aveva vinto quattro titoli italiani assoluti rally e una Mitropa Cup. Aveva 83 anni.
Nella storia del rallismo epica l’impresa compiuta … Continua a leggere...

2radio

La Squadra Corse Lancia fu la prima al mondo ad utilizzare i collegamenti radio

L’Ospite di Autologia: Giulio Mangano.

Grazie a Renato Ronco – ma anche all’inossidabile Daniele Audetto – per aver rispolverato un’affascinante storia, vecchia di quarant’anni (http://autologia.net/f-1-qualifiche-inguardabili-ferrari-invento-collegamento-radio-box/#comment-2945), alla quale mi permetto di aggiungere, per testimonianza diretta, qualche informazione supplementare ed una, finale, determinante.
La Squadra Corse Lancia fu la prima al mondo ad utilizzare nei rally i collegamenti radio. La … Continua a leggere...

2delta-integrale-GT

FCA: quattro possibili strategie per Lancia

Marchionne: “abbiamo fatto tutto il possibile per Lancia”.

Quali saranno i destini del nobile marchio?

Guardando il piano industriale di Fca per i prossimi anni, si punta molto su Alfa Romeo e Maserati per aumentare la redditività, mentre per Lancia fino al 2020 non si preannunciano grandi novità. Lo stesso Sergio Marchionne, in occasione della presentazione del piano, disse … Continua a leggere...

Delta-Evoluzione-GT-Racing

Una nuova Delta Integrale per far sognare i lancisti

È una notizia che gira sulle pagine web dei siti automobilistici e che crea interesse e curiosità, come sempre accade quando si parla della mitica Lancia Delta HF Integrale.
Ebbene, pare che un giovane designer di nome Angelo Granata abbia disegnato un’auto molto simile a una Delta in versione moderna, che ha subito scatenato la curiosità dei lancisti, ma anche … Continua a leggere...

redazione-giornale

Indimenticabili pionieri della Professione

L’Ospite di Autologia: Ivo Alessiani.

Eravamo quelli del punta-tacco. Le vetture avevano soltanto quattro marce, sincronizzate ahimè con parsimonia, e per rallentare, scalandole, si doveva frenare con la punta del piede destro dando col tallone un colpo di acceleratore con giusta forza e preciso tempismo. Come i campioni del volante. Dopo una generazione di giornalisti anzianotti, che sporadicamente dedicavano qualche … Continua a leggere...

lancia_motorshow

Leggendo tra le righe di Ginevra

C’è chi pensava che un marchio storico come Lancia dovesse esserci, come sempre è stato, ma si è sbagliato…
C’è chi era convinto che un brand globale come Mini non potesse mancare nel Paese neutrale per eccellenza, ma si è dovuto ricredere…
C’è chi si è detto pronto per la rivoluzione della guida autonoma, ma ancora non ha avuto il … Continua a leggere...

2expoBertone

Due grane per l’ASI: l’esposizione della collezione Bertone e la tassa di proprietà per le auto storiche

Ci sono momenti che l’automobilismo storico vive, ma che non tutti conoscono. Martedì 2 febbraio scorso Roberto Loi, presidente dell’ASI (Automotoclub Storico Italiano) si è recato alla Rai di Torino e, ospite del TG regionale delle ore 14, è stato intervistato da Nino Battaglia (conduttore del TGR a quell’ora) sulla “collezione” del carrozziere Nuccio Bertone (la quale, come già tutti … Continua a leggere...

Luciano_Trombotto

Luciano Trombotto e i rally degli anni ‘70

I rally degli anni ’70 non hanno soltanto segnato un’epoca indimenticabile della specialità. Sono stati gli anni dell’evoluzione, per quelle gare che da regolarità prima a regolarità sprint poi, stavano diventando, come rally appunto, sempre più popolari in Italia. Le grandi sfide, in particolare al rally di Montecarlo, di Lancia e Fiat, contro i francesi  con le Renault Alpine, i … Continua a leggere...

Destra3lungachiude

“Destra 3 lunga chiude” di Carlo Cavicchi

Per raccontarle così certe storie, bisogna averle vissute da dentro.

Per cogliere certe sfumature, oltre l’aspetto puramente agonistico, i risvolti tecnici, i rapporti umani, le strategie, le sofferenze, i sacrifici e le gioie: bisogna esserci stati.

Carlo Cavicchi ha raccolto importanti confidenze dai piloti, che in lui non vedevano semplicemente il cronista, ma un osservatore attento e non troppo invadente, … Continua a leggere...

127_DAN

Triplo impegno sulle nevi alpine per la Milano Autostoriche

Riceviamo e volentieri pubblichiamo per i tanti appassionati di corse storiche, che fanno rivivere magnifiche storie e portano in strada meravigliose vetture per il loro piacere e per quello del numeroso pubblico, che segue con entusiasmo le gare.

Un fine Gennaio decisamente intenso per la Scuderia Milano Autostoriche. Oltre al tradizionale appuntamento col Rallye MonteCarlo Historique, “in onda” dal 29 … Continua a leggere...

2autospompata

Business is business

“Business is business”, è innegabile. Ma se non fossero le Case automobilistiche con le loro reti vendita a darsi da fare per aiutare il Paese a rinnovare il parco circolante, a quest’ora la già enorme cifra di 20 milioni di veicoli obsoleti, quindi “sporchi” e insicuri, sarebbe – ahinoi -maggiore.
Ecco perché, pur considerando che dietro queste iniziative c’è l’intenzione … Continua a leggere...

2hf-2

“Repetita non semper iuvant”

Il recupero di nomi impiegati per vetture precedenti, anche assai diverse, raramente è una scelta convincente. Fiat sembra non curarsene, come per la nuova Tipo. Colpa del marketing, o sarà perché tra i responsabili ci sia chi non sembra conoscere compiutamente la storia del marchio?

Sarò statico, storico o antiquato ma per me la Ferrari Testa Rossa è la 250 … Continua a leggere...