127_DAN

Triplo impegno sulle nevi alpine per la Milano Autostoriche

Riceviamo e volentieri pubblichiamo per i tanti appassionati di corse storiche, che fanno rivivere magnifiche storie e portano in strada meravigliose vetture per il loro piacere e per quello del numeroso pubblico, che segue con entusiasmo le gare.

Un fine Gennaio decisamente intenso per la Scuderia Milano Autostoriche. Oltre al tradizionale appuntamento col Rallye MonteCarlo Historique, “in onda” dal 29 Gennaio al 4 Febbraio sugli oltre 2500 chilometri nelle Alpi francesi, due altrettanto importanti impegni vedono protagonisti, proprio nelle stesse giornate (dal 29 Febbraio al 1 Marzo) i piloti della squadra milanese: il Rallye Neige & Glace in Francia e lo SnowTrophy sulle Dolomiti. Simili per la configurazione tipicamente invernale le tre gare hanno però caratteristiche differenti. ll “Monte” si sviluppa per oltre 2500 chilometri che abbracciano strade dalle più differenti tipologie di fondo, dalla neve al bagnato, dal ghiaccio all’asciutto, su e giù per passi alpini in cui l’imprevisto è sempre dietro l’angolo, in cinque tappe che attraversano mezza Francia dopo aver attraversato mezza Europa e si concludono nel crescendo della mitica “notte del Turini”. Il “Neige” invece è una gara più circoscritta territorialmente, concentrata però sulla difficoltà di stradine strette e tortuose sempre abbondantemente innevate e pertanto estremamente impegnative. Analoga tipologia per lo SnowTrophy, con la differenza che in questo caso nos si tratta di una gara a media, ma di una regolarità classica. Il MonteCarlo ha già visto i piloti della Milano Autostoriche conquistare la vittoria assoluta, precisamente nel 2011 ad opera di Sala-Torlasco con la Porsche 911 e nel 2015 ad opera di Zanchi-Agnese con la VW Golf GTI, ed ha regalato al team la speciale classifica per squadre nel 2010. Quest’anno il sodalizio milanese si ripresenta in forze con uno squadrone di 18 macchine col malcelato obiettivo di bissare almeno il successo di squadra di sei anni fa. Ma certamente i suoi piloti faranno di tutto per puntare ancora in alto, a partire da Zanchi-Agnese, questa volta al volante della Flavia Coupè, vogliosi di riaffermare la loro superiorità, per seguire con Bergamaschi-Scarcella col VW Maggiolone 1303S in credito di fortuna nelle quattro edizioni precedenti, con Maurizio Torlasco sulla Porsche 911 desideroso di ripetere il successo di cinque anni fa col suo nuovo pilota Fabrizio Arengi Bentivoglio, con Mozzi-Biacca alla prova dei fatti con la Fulvia HF dopo aver vinto due Mille Miglia, con Aiolfi-Nodi pluricampioni italiani a sfruttare le difficili prestazioni della BMW 2002 Tii, con Schon padre e figlio, quest’anno al volante della Mini Cooper S dopo aver negli anni scorsi gareggiato le stesse auto con cui avevano disputato proprio il rally mondiale monegasco negli anni ’70, con Mercattilj-Giammarino, campione europeo 2015, al volante di una delle più anziane auto del lotto, la Triumph TR3 alla prima esperienza al “Monte” e con chi di MonteCarlo Historique ne ha disputato una quindicina, Aghem-Cumino con la Fulvia Coupè, alla ricerca di quel successo sfuggito a volte per pochi secondi. Su fronte del Neige & Glace invece la pattuglia milanese non è così massiccia, ma è altrettanto di altissima qualità, intenzionata a lasciare il marchio della croce rossa in campo bianco anche sull’altra classica francese sulla neve. Si comincia con Rossi-Tarenzi sulla Lancia Flavia Coupè tre volte seconda assoluta al Tour de Corse per continuare con Fedeli-Fedeli con la BMW 2002 Tii e chiudere con i monegaschi Morosini-Rainisio alla loro prima esperienza in questa gara, al volante della Opel Kadett GTE. Federico De Stefano invece porterà i colori della squadra milanese sulle nevi dello SnowTrophy a San Martino di Castrozza facendo debuttare la nuova Porsche 924 Turbo. Un inizio di anno decisamente intenso quindi per la Scuderia Milano Autostoriche, quest’anno più che mai impegnata nelle gare europee.

La Scuderia Milano Autostoriche (www.milanoautostoriche.it) raggruppa principalmente gli amanti delle auto d’epoca ma anche gli appassionati di sfide su strada e in pista col cronometro.
Nato nel 2006 dal gruppo dei soci fondatori, tutti amici che gareggiavano insieme già da oltre dieci anni, il sodalizio conta attualmente quaranta soci, tutti appassionati in piena attività, con un parco vetture datate tra il 1930 e il 1980. Tra queste alcuni esemplari di indubbio valore storico-collezionistico. Presente con propri equipaggi in tutte o quasi le principali gare di regolarità disputate in Italia, è molto conosciuta anche all’estero, avendo gareggiato in Francia e in Corsica, in Spagna, in Portogallo, in Grecia. Al Rallye MonteCarlo Historique la Scuderia Milano Autostoriche ha conquistato il trofeo “ecurie” nel 2010, e nel 2011 e 2015 i suoi piloti si sono aggiudicati la vittoria assoluta nella gara monegasca.
Peculiarità della Scuderia Milano Autostoriche è lo spirito che accomuna tutti i soci ed i simpatizzanti: amicizia e sportività.
Lo scopo della scuderia storica è quello di aiutare i soci con consigli e suggerimenti per la loro attività agonistica e per la corretta preparazione della vettura e della gara, contribuendo a creare sinergie che riescono a ridurre i costi e le tempistiche organizzative e burocratiche caratteristiche di determinati tipi di manifestazioni. (www.milanoautostoriche.it)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *