Chiamatemi “Milano”, sarò la vostra Alfa Romeo

L’hanno dedicata al capoluogo lombardo con l’intento di confermare il legame con la città in cui Alfa Romeo è nata nel 1910. Ed è probabilmente solo un fatto sentimentale, perché di legame vero c’è proprio poco, per un’automobile che però ha origini francesi e sarà prodotta in Polonia (quindi fuori dall’Italia).

Caso mai, anche si parla di attenzione a chi … Continua a leggere...

Il crepuscolo dell’industria automobilistica

Con il lancio della PEUCITMEO Milano ormai il mondo dell’auto non ha più niente da dire. E questa non è la solita boutade di Caliari ma è la semplice constatazione di una realtà di fatto.
Ormai siamo in un mondo o settore che m è totalmente omologato dove i marchi automobilistici sono dei “marchi cofano”. Le macchine di qualsiasi brand … Continua a leggere...

Quali impatti può avere sulla filiera dell’auto in Italia la crisi del mar Rosso?

Alcuni giorni fa l’ANFIA (l’Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica) ha diffuso un sintetico documento che analizza gli impatti della crisi del mar Rosso sull’industria automotive in Italia. Ovviamente quanto sta succedendo in Medio Oriente con la difficoltà di attraversamento del canale di Suez, espone il mercato globale a rischi inflativi, mentre la riorganizzazione del commercio mette a rischio le produzioni.Continua a leggere...

I due gioielli che ci ha lasciato Paolo Pininfarina: Sergio 458 e hypercar Battista

Paolo Pininfarina, dopo lunga malattia, si è spento all’età di 65 anni. Era nato a Torino il 28 agosto 1958. Laureatosi in Ingegneria Meccanica portò avanti importanti esperienze all’estero in particolare in General Motors, Cadillac a Detroit ed Honda.

Presidente del Gruppo Pininfarina ha sempre lavorato con entusiasmo nell’azienda fondata da suo nonno Battista nel 1930, presiedendola dal 2008.

Si … Continua a leggere...

(…altre) sette domande a Cunico. Seconda parte

Franco Cunico è stato un importante pilota italiano rally.

Tre volte campione italiano assoluto nel 1994-95-96

Uno dei pochi italiani a vincere un rally mondiale, il Sanremo del 1993 con la Ford Escort RS Coswort e un magnifico 3 posto al Tour de Corse con la Ford Sierra nel 1991

https://www.francocunico.com/bio-results/

Ho avuto la fortuna e il piacere di navigarlo … Continua a leggere...

Emozione unica e irripetibile “Sorrento Roads by 1000 Miglia”

COMPETIZIONE, PAESAGGI UNICI E SCOPERTA DELLA TERRA CAMPANA

Il piacere e la bellezza di guidare ritrovato alla “Sorrento Roads 2024”. Con i gioielli dell’automobilismo in parata fra le scogliere, le limonaie e le case colorate Costiera Amalfitana, a Prove Cronometrate in scorci unici come il porto di Maiori e Marina d’Arechi, alla bellezza di guidare con il Golfo di Napoli … Continua a leggere...

Formula 1, voglio però ricordarti com’eri… le pagelle dei protagonisti

Max Verstappen – 10 e lode

Che altro voto assegnargli se vince senza alcuna difficoltà, scappando due volte nei due via consecutivi, controllando tutta la gara, con la sosta ai box più rapida del lotto e piazzando il giro veloce al momento giusto? Sta diventando una noia anche lui, che ormai piace e rende felici solamente i suoi fan più … Continua a leggere...

Volvo, dopo 45 anni cessata produzione di auto con motori Diesel

Da fine febbraio lo stabilimento Volvo di Ghent, in Belgio, ha prodotto la sua ultima V60 con motore Diesel. A sancire l’addio definitivo alle motorizzazioni a gasolio, lo scorso 26 marzo dalla catena di montaggio di Torslanda, in Svezia, è uscita l’ultima XC90 con motore Diesel, destinata al museo Volvo nel quartier generale di Göteborg.

Dal 2030 la gamma sarà … Continua a leggere...

Prodotte 7 milioni di BYD. Ma cos’è BYD ???

Potremmo fare una scommessa e chiedere a decine di persone se sanno che cos’è “BYD”. Ebbene è facile immaginare che pochissime sarebbero in grado di rispondere. Eppure BYD è la prima Casa automobilistica al mondo ad aver prodotto 7 sette milioni di veicoli a nuova energia.

Questo dimostra come noi occidentali siamo molto ignoranti in materia pur pensando di essere … Continua a leggere...

Cosa pensano gli italiani della riforma del Codice della strada

Quasi sei italiani su dieci sono contrari alle nuove norme sui neopatentati: auto troppo pericolose e guidatori poco esperti

Il 65% degli intervistati rivedrebbe le norme di posizionamento degli autovelox per evitare che i Comuni li utilizzino per fare cassa

La Camera dei Deputati ha appena dato il via libera al disegno di legge che porterà alla revisione del codice … Continua a leggere...