Auto Cinema-165

Auto&cinema

Tutte le news, le recensioni e le storie delle auto più famose impiegate nei film più belli di tutti i tempi. Auto indimenticabili come la Lancia Aurelia Spider de “Il sorpasso” con Vittorio Gassman o l’Alfa Romeo Duetto de “Il laureato” con Dustin Hofmann. E ancora: la Panther de Ville de “La carica dei 101”e la Ford T di Stalio&Olio. Su Autologia.net tante storie curiose e tante scoperte da fare sulle auto più affascinanti, attrici protagoniste di tanti grandi successi cinematografici.

2Veloce-Come-Il-Vento

“Veloce come il vento” film omaggio alle corse

Bravo Accorsi nella parte di Loris, amabile l’ esordiente Matilda De Angelis. Le evoluzioni delle Peugeot sono di Andreucci, in pista le GT del tricolore.

Veloce come il vento“, già nel titolo fa il verso a quei “figli del vento” che abbiamo sognato (o ci siamo illusi) di essere tutti quelli che abbiamo stretto un volante … Continua a leggere...

Rai_Fiction copia

Auto e Fiction RAI. Che strazio!

Mentre per le auto nel cinema si è sempre riscontrata una bella fedeltà alle epoche di ambientazione dei film, quando si tratta di Fiction – specialmente RAI – lo strazio è totale.
Già ricordo che nella celebre fiction dedicata alla vita di Enzo Ferrari ed interpretata da Sergio Castellitto una Lancia Aprilia carrozzata spider-barchetta in alluminio da Touring degli anni … Continua a leggere...

2chaplin2

Sulle strade della “corsa all’oro” con la Maserati Quattroporte (prima parte)

A inizio 2013, Luca Dal Monte della Maserati mi chiede se ho un’idea per ripetere un viaggio come quello fatto con la Granturismo. L’ispirazione iniziale mi è venuta vedendo, nei miei libri fotografici, la locandina originale di un film di Charlie Chaplin del 1925: Goldrush. Pressoché immediato è stato il collegamento con quello studente dell’università di San Francisco (Jack London) … Continua a leggere...

2Montalbano

Dalla Tipo all’astronautica, passando per Montalbano

La recente apparizione sul mercato della Nuova Fiat Tipo ha vivacizzato l’interesse della stampa specializzata e non.
Ed una delle domande che i colleghi si sono posti è stata: “ Perché Tipo?”. Al di là di tutte le contorte e spesso amene discussioni che si intrecciano dietro la scelta del nome di ogni nuova vettura – sappiamo di interminabili riunioni … Continua a leggere...

steve-mcqueen5

“Steve McQueen: una vita spericolata” nei cinema italiani dal 9 all’11 novembre

Nelle sale cinematografiche il 9, il 10 e l’11 novembre sarà proiettata la versione in italiano di “Steve McQueen: Una vita spericolata”, per ricordare l’attore nel trentacinquesimo anniversario della sua scomparsa, avvenuta il 7 novembre del 1980.

Autologia aveva già in parte raccontato questa storia : )http://autologia.net/auto-e-cinema-steve-mcqueen-the-man-le-mans/)

L’attesissimo “docufilm”, firmato da Gabriel Clarke e John McKenna e distribuito da I … Continua a leggere...

2DICAPRIO

Di Caprio produce un film sullo scandalo Volkswagen

Condiviso da: www.repubblica.it

Paramount ha comprato i diritti di un libro in uscita sul dieselgate. L’attore lo realizzarà con Jennifer Davisson. Nel frattempo la casa automobilistica tedesca ha annunciato che ridurrà di un miliardo l’anno gli investimenti pianificati

Wall Street a Wolfsburg. Da lupo a ingegnere meccanico. La voglia di Leonardo DiCaprio di raccontare truffa e momenti bui della storia … Continua a leggere...

Mirafiori_Lunapark

Auto e Cinema: “Mirafiori Lunapark”

C’era una volta un quartiere di Torino, dove sorgeva la fabbrica di automobili più grande d’Europa. Un antico borgo contadino del XVI secolo che nel secondo dopoguerra si è trasformato in uno dei quartieri più popolati della città, un luogo simbolico per le lotte operaie, il terrorismo e l’immigrazione.

Di tutto ciò oggi non esiste quasi più nulla, non c’è … Continua a leggere...

3batmobile

Quando la Batmobile ti può costare la vita

Leonard Robinson era famoso in tutto il mondo per il suo continuo impegno nei confronti dei bambini malati. Era infatti una di quelle fantastiche persone che dedicano la propria vita ad alleviare la sofferenze degli altri. Lui lo faceva travestito da Batman con la sua Batmobile con la quale girava da un ospedale all’altro per stupire e far sognare i … Continua a leggere...

marrakech_express_locandina

Auto e Cinema: Marrakech Express con la Mercedes-Benz 200GE

“Hai mai pensato al fatto che saremo gli ultimi che hanno i ricordi in bianco e nero? Le foto dei nostri genitori, quelle delle vacanze, i programmi della televisione… Ma chi se li ricorderà più? “La nonna del Corsaro Nero, Belfagor… siamo una tribù in via di estinzione, altro che balle”.

Questa la considerazione di uno dei protagonisti di Marrakech … Continua a leggere...

Biancorossoeverdone

Auto e Cinema. Bianco, Rosso e Verdone: la 131, l’Alfasud e la 1100 D

I colori della nostra bandiera. Tre auto italiane. Le vicende dei proprietari, attraverso l’Italia, per andare a votare. E’ il succo di “Bianco, Rosso e Verdone”, (1981), seconda regia di Carlo Verdone. L’attore fa il bis della sua opera prima “Un sacco bello” (1980) dove, da mattatore, interpreta ben 6 personaggi. Questo schema narrativo, visto il successo di botteghino, è … Continua a leggere...

2SteveMcQueen

Auto e Cinema. Steve McQueen: the man & Le Mans

“Steve McQueen: the man & Le Mans”. È il titolo del documentario di Gabriel Clarke e John McKenna presentato, in prima mondiale, il 16 maggio al festival di Cannes nella sezione Classic e, in anteprima italiana, il 4 giugno, a Bologna, al Biografilm Festival-International Celebration of Lives. Alla proiezione dell’opera – distribuita nel nostro Paese dalla I Wonder Pictures – … Continua a leggere...

2La_donna_della_domenica

Auto e Cinema. La donna della domenica, la 1500, la 131 e la 500

“Pera” in lingua piemontese non è il frutto – che invece si dice “prus”- bensì pietra. Questa differenza lessicale dialettale è la chiave de “La donna della domenica”, opera del mirabile duo Fruttero e Lucentini. Da questo bel romanzo (Mondadori, 1972) fu tratto nel 1975 un film dal medesimo titolo, firmato dal bravo Luigi Comencini.

Ne scrivo perché, oltre ad … Continua a leggere...

2giallo_napoletano

Auto e Cinema. Il mandolino e la Lancia Gamma

“Giallo napoletano”, opera del 1979 di Sergio Corbucci, ai suoi tempi, nonostante la critica che lo snobbò, ebbe un discreto successo di pubblico e, ancora oggi, il rivederlo soddisfa. Perché quel che si narra e vede è scandito con buon ritmo, alternando bene suspence e comicità, il tutto tratteggiato sullo sfondo di una Napoli non da cartolina quanto piuttosto di … Continua a leggere...

2ceravamo_tanto_amati

Auto e Cinema. C’eravamo tanto amati: la 600 e le altre

Anche “C’eravamo tanto amati”, ottimo film del 1974, firmato da Ettore Scola, deve qualcosa alle automobili. Delineo la vicenda narrata nella pellicola per spiegarne il perché.

Protagonisti sono tre uomini, diventati amici, per esser stati assieme partigiani, condividendo medesimi ideali. Nel primo dopoguerra però, scelte individuali e quotidianità li dividono fino a quando, 25 anni dopo per caso, si ritrovano … Continua a leggere...