cellGuida

Guidare usando il cellulare senza viva voce: sospensione della patente fino a 6 mesi e oltre 2500 euro di multa

Pubblichiamo l’aggiornamento riportato dall’ASAPS (Associazione Sostenitori Amici della Polizia Stradale) su FB a proposito dell’uso del cellulare durante la guida all’interno della “Riforma del Codice della Strada”, riforma che peraltro è ferma in Parlamento da oltre due anni.

Leggi anche: Nuovo Codice della strada: sanzioni immediate per chi usa lo smartphone

“Il forte impegno dell’ASAPS ottiene un primo importante risultato sull’uso del cellulare alla guida.

Avevamo detto che non avremmo mollato la presa e così è stato. Il percorso è ancora lungo e difficile, ma un primo passo lo abbiamo fatto!

Leggi anche: “Un messaggio a volte accorcia la vita

Siamo informati che Il vice Ministro Riccardo Nencini ha presentato oggi pomeriggio a nome del Governo alla Commissione Trasporti della Camera, nella discussione per la riforma del CdS, un emendamento che modifica l’art. 173 con la sospensione della patente da 1 a 3 mesi alla prima violazione per uso del cellulare alla guida e da 2 a 6 mesi alla seconda violazione!

E’ prevista nell’emendamento anche una sanzione da 160 a 641 euro alla prima violazione che diventa da 641 a 2564 euro alla seconda.

I punti prelevati saranno 5 alla prima violazione e diventano 10 alla seconda.

Il relatore Michele Meta ha fatto proprio l’emendamento del Governo. Martedì il voto sugli emendamenti in Commissione. Il provvedimento poi dovrebbe approdare in aula.

Consideriamo questo un buon primo iniziale risultato che va nelle aspettative espresse e portate avanti con energia dall’ASAPS.

Seguiremo gli sviluppi e non molleremo la presa.”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *