fordfiesta2016

Il parere degli esperti. La nuova Ford Fiesta.

Dalle nostre parti c’è chi crede che non sia più redditizio investire per auto compatte (di segmento B) che per decenni hanno dominato il mercato europeo. Non è così per Ford che, al compimento del suo 40esimo anno, ha pesantemente rinnovato una delle icone di famiglia: la Fiesta.
Fiesta è molto più che un’auto. E’ un simbolo. Un pezzo di storia industriale e, in alcuni Paesi, anche di costume.
Ford ha svelato in anteprima all’evento “Go Further” tenutosi a Colonia, la nuova generazione della compatta dotata di una ricca offerta di tecnologie di sicurezza, comfort e assistenza. Si tratta della gamma più ricca e versatile nei 40 anni di successi che hanno costruito la leggendaria storia del brand Fiesta. 
4 le declinazioni della nuova generazione, tutte emozionali, tutte legate dal DNA comune: la Titanium, elegante e dinamica, la ST-Line, ispirata alla gamma Ford Performance, la Vignale, esclusiva e premium, e la Active, versatile e crossover.
Vediamo che cosa ne hanno scritto gli esperti automotive italiani.

ALVOLANTE.IT – Nuova Ford Fiesta: tecnologia per tutti
La Ford ha svelato la nuova generazione della Fiesta, che propone un livello di equipaggiamento inedito per la categoria. MENO “CUNEO”, PIÙ IMPONENTE – Lo stile e le proporzioni della nuova Ford Fiesta appaiono come un’evoluzione dei precedenti. Scelte giustificate, rispettivamente, dal successo della generazione uscente e dall’utilizzo di una piattaforma aggiornata in varie parti, ma sostanzialmente analoga (la Global B della Ford). Le novità di design riguardano un po’ tutte le sezioni della vettura, dal frontale più alto è verticale alla linea di cintura non più a cuneo ma tendente a dare un’immagine più alta e robusta. La mascherina è in sintonia con lo stile adottato dalla casa per questo particolare sui suoi modelli più recenti. Nell’insieme si può dire che la nuova Fiesta si presta a essere interpretata in maniere diverse, per soddisfare un po’ tutti. Una strategia intelligente che rispecchia la tipologia di clientela delle utilitarie, che è molto ampia: va dal giovane neopatentato ai più anziani.

ANSAMOTORI.IT – Ford, nuova Fiesta si fa in 4 e punta sulla tecnologia
L’omogeneità e la razionalità delle superfici è proposta anche all’interno, dove il blocco unico della console centrale si raccorda al pannello strumenti e non mostra punti di unione visibili esprimendo continuità. Ma il cuore della nuova Fiesta sta sicuramente tutto nella tecnologia avanzata di cui è dotata. La piattaforma hi-tech è basata su 2 telecamere, 3 radar e 12 sensori a ultrasuoni e può monitorare a 360 gradi l’area intorno all’auto e la strada che precede fino a 130 metri, più di un campo da calcio. Il sistema di frenata automatica d’emergenza con assistenza pre-collisione e riconoscimento dei pedoni è in grado di aiutare a riconoscere la presenza di persone in prossimità dell’auto, anche di notte. Per la prima volta sulla Fiesta sarà disponibile anche il sistema di parcheggio semiautomatico Active Park Assist che sarà in grado di frenare autonomamente qualora il guidatore non risponda agli avvisi di prossimità di ostacoli. Tra gli altri dispositivi di assistenza anche il sistema di riconoscimento dei segnali stradali, gli abbaglianti automatici, il blind spot per l’angolo cieco, il mantenimento della corsia e l’avviso di emergenza pre-collisione. Non solo sicurezza ma anche infotainment con il Sync 3 per la connettività con i comandi vocali (gli utenti Apple portano utilizzare la funzione Siri Eyes Free) abbinato ad un touch screen dalle dimensioni differenti ed il sistema B&O Play per un’esperienza di ascolto personalizzata.

AUTO.IT – Ford Fiesta, è cresciuta e si è fatta in quattro
Dal punto di vista tecnologico, infine, la Fiesta è la prima Ford a essere dotata di una versione avanzata del sistema di riconoscimento dei pedoni che funziona anche di notte e di un aggiornamento del sistema di parcheggio semiautomatico Active Park Assist, che frena autonomamente per evitare i piccoli urti durante le manovre. Nel reparto infotainment, invece, debuttano il SYNC 3 e l’impianto audio opzionale della Bang&Olufsen. Lo schermo touch al centro della plancia può essere da 4,2, 6,5 o 8 pollici a seconda della versione, mentre tra gli optional che al debutto è interessante il tetto panoramico apribile. Quanto al suo debutto sul mercato, non ci sono ancora informazioni ufficiali, ma avverrà verosimilmente entro la metà del 2017.

AUTOBLOG.IT – Nuova Ford Fiesta 2017: foto e informazioni ufficiali
La posizione di guida sembra essere comoda e ben regolabile (lo spazio non manca) ma per vedere bene lo schermo del Sync 3 serve ruotare la testa visto che è montato in una posizione piuttosto arretrata, proprio sopra ai comandi del climatizzatore. Oltre a questo nell’abitacolo la qualità delle plastiche non sembra affatto elevata: la prima sensazione è quella di componenti non rifinite in maniera ottimale e realizzate con materiali economici. Un esempio su tutti sono le guarnizioni delle portiere, che sugli esemplari di pre produzione esposti non ricoprivano per bene i bordi della carrozzeria, e la manovella dei cristalli posteriori, rifinita in maniera poco curata. C’è però da dire che si tratta ancora di “Show Car” della Ford Fiesta e dovremo aspettare la prossima estate per poter giudicare a fondo la qualità di questa nuova compatta. Come ultima prova ci siamo seduti anche dietro e, anche in questo caso, lo spazio a disposizione dei passeggeri è buono, anche in altezza, ma per viaggiare in 5 bisognerà sacrificarsi un po’.

AUTOMOTO.IT – Nuova Ford Fiesta 2017, tutti i dettagli
Esternamente, si notano subito dei cambiamenti al frontale della Fiesta: la calandra presenta delle dimensioni più generose, simili a quelle della Focus. I fari, invece, appaiono più piccoli e dalle forme meno squadrate; anche il gruppo ottico posteriore è stato rivisitato. La nuova Fiesta presenta delle dimensioni maggiori rispetto alla versione precedente – è aumentata di 7 cm in lunghezza e 1 in larghezza – e presenta un abitacolo piuttosto spazioso. La Fiesta sarà disponibile nelle versioni a 3 e 5 porte e in diversi allestimenti, come anticipato in precedenza: ST-Line, sportivo; Vignale, elegante; Titanium, all’insegna dello stile, e Active, al debutto assoluto. La Fiesta Vignale vanta una griglia anteriore con trama esagonale, cerchi da 18″ e rivestimenti in pelle per sedili e plancia.

AVVENIRE.MOTORI.IT – Cresce in tutto, la nuova Fiesta non sarà “solo” una city-car
A parlare dei primi passi mossi da Fiesta, quarant’anni fa, è stato Karel Willaert, l’originale test designer della prima generazione: «Testavamo l’auto giorno e notte: siamo riusciti a percorrere due volte la distanza tra la terra e la luna», ha raccontato il designer ricordando gli albori della compatta Ford. In Italia bisognerà aspettare l’estate per vederla su strada ma in attesa del suo arrivo quel che è certo è che i clienti potranno scegliere la Fiesta più adatta alle loro esigenze. Non solo a tre e a cinque porte, ma saranno ben quattro le declinazioni differenti dalla “base” Titanium alla sportiva ST-Line, passando per il lusso della versione Vignale fino ad arrivare alla crossover Active, la prima di una serie che arriverà anche per altri modelli Ford.

CORRIERE.MOTORI.IT – La Ford Fiesta compie quarant’anni e li festeggia con quattro nuove versioni
COLONIA – Era il 1976 quando Carlo Tedeschi di Reggio Emilia acquistò una delle prime Ford Fiesta uscita dalle linee di produzione. Quel giorno non avrebbe mai potuto immaginare che su quell’auto avrebbero imparato a guidare tutti i suoi sette figli e che a distanza di quarant’anni, quella vettura dalle linee ormai «demodé» potesse ancora far parte della sua famiglia. A raccontare questa storia – tutta italiana – è stato il figlio di Carlo, Paolo, chiamato sul palco davanti ad una platea di oltre 2.500 persone presenti a Colonia per l’evento «Go Further» di Ford in occasione del quale il brand dell’Ovale Blu ha alzato il velo, per la prima volta, sulla settima generazione di Fiesta. E lo ha fatto nel luogo dove la compatta viene realizzata fin dalla sua prima versione e dove continuerà ad essere prodotta.

CORRIREDELLOSPORT.MOTORI.IT – Ford Fiesta, la rinascita tecnologica dell’icona
Le quattro anime di Ford Fiesta sono unite dal pieno di tecnologie di cui dispongono che fanno della stessa Fiesta la macchina più evoluta del segmento. Due telecamere, tre radar e 12 sensori che garantiscono i più moderni sistemi di sicurezza integrati ai 15 sistemi di assistenza alla guida, compreso quello della nuova frenata automatica che vede e protegge i passanti fino a 130 metri anche di notte e che in caso di mancata risposta del conducente è appunto in grado di fermare completamente la macchina. Senza dimenticare l’Active Park Assist. Anche sul piano della connettività spicca, oltre alla semplificazione dei quadro comandi (-50% di tasti), la dotazione del SYNC3 attivo sul display fino a 8 pollici. Il tutto integrato con l’impianto audio Bang & Olufsen Play (10 diffusori e 675 watt), oltre alla compatibilità con Apple Car Play e Android Auto e dotato di molte funzioni attivabili grazie ai comandi vocali.

ILFATTOQUOTIDIANO.MOTORI.IT – Ford Fiesta, quella nuova è piena di tecnologia. Ed è già stata svelata
Quella nuova, ad una prima occhiata, sembra proprio voler alzare l’asticella. In primis con il design, meno scontato soprattutto al posteriore e sulle fiancate e più conservativo davanti. E poi con di motori, che fanno parte di una nuova famiglia di Euro 6: si comincia con il 1.0 Ecoboost nelle varianti da 100, 125 e 140 CV, per passare al 3 cilindri aspirato 1.1 da 70 e 85 cavalli. Mentre di diesel ce n’è solo uno, il 1.5 TDCi, offerto nelle due opzioni da 85 e 120 Cv. Tutti con start&stop. Sono le dotazioni, di assistenza e di sicurezza, a fare tuttavia la differenza. In particolare, un nuovo congegno anti-collisione in grado di “vedere” e segnalare ostacoli fino a 130 metri di distanza, grazie a sensori, telecamere e radar. Roba difficile da trovare su una city car, anche premium. Per non parlare di altri sistemi come il Park Assist e la frenata d’emergenza, giusto per citarne alcuni. Senza dimenticare il sistema di infotainment con Sync3 e un nuovo display da 8” ad alta definizione.

ILMESSAGGERO.MOTORI.IT – Go Further, l’orgoglio Ford va in scena Colonia davanti a 2.500 invitati
Nella stessa occasione Ford ha annunciato inoltre le novità sulla strategia Ford Smart Mobility, illustrando le ultime tecnologie che verranno implementate per la riduzione dei consumi ed ha presentato i nuovi prodotti della gamma dei veicoli commerciali. L’evento si  è tenuto presso la WHalle all’interno dell’impianto produttivo di Niehl, Colonia, dove verrà prodotta la nuova Fiesta. ”La nuova Fiesta sarà la migliore espressione di Ford – divertente e sportiva da guidare e con una personalità senza eguali, fedele allo spirito dell’iconica compatta che ha fatto innamorare generazioni di clienti negli ultimi 40 anni”, ha commentato Farley.

LAUTOMOBILE.IT – Nuova Ford Fiesta, meno pop e più tech
La Ford Fiesta che si rinnova è una notizia, dopo oltre 17 milioni di unità vendute in quarant’anni, sempre ai vertici in Europa nel segmento B di berlina tre e cinque porte e un rapporto qualità-prezzo da prima della classe. La nuova Fiesta, svelata al quartier generale della Ford Europa a Colonia, nelle intenzioni dichiarate è però meno pop nelle delle serie precedenti, con ambizioni da auto più importante a partire dal prezzo che salirà, per lasciare spazio sul mercato alla più economica Ka Plus. Listini non ancora disponibili ma prevedibili visto le dotazioni, in attesa che l’auto faccia un red carpet al salone di Ginevra nel marzo prossimo, quando sarà detto tutto quel resta da sapere.
Il GoFurther di Fields: Alla presentazione denominata GoFurther (“andare oltre”, claim nato nel 2012 e proseguito nel 2013 salvo fermarsi fino a oggi perché le cose andavano un po’ indietro per Ford Europe), è venuto dall’America l’amministratore delegato del gruppo Mark Fields, per parlare del nuovo prodotto non solo ai media ma alla sua gente, concessionari e dipendenti. Evento da oltre 4.000 persone in fabbrica

MOTORIONLINE.COM – Nuova Ford Fiesta
E la sorpresa non è certo mancata! Difatti a rappresentare la nuova nata non c’era solo un esemplare, bensì quattro, tutti diversi e con differenti colori e tratti stilistici. Ed è proprio questa la novità di Ford: proporre non una, ma quattro tipi diversi di Fiesta a seconda del pubblico cui ci si rivolge. E così Ford ha svelato la Fiesta Titanium (la versione standard), la Vignale (la più elegante e ricercata), la ST-Line (la più sportiva) e la Active (la più crossover di tutte nell’aspetto). In pratica per ognuna delle quattro versioni sopra descritte Ford propone una specifica dotazione di serie e perfino lievi cambiamenti nel design. Dopo la presentazione, Ford ha rilasciato un bel video in cui si possono ammirare le quattro declinazioni della nuova Fiesta e si possono scorgere le differenze estetiche nei tratti stilistici.

REPUBBLICA.MOTORI.IT – Nuova Ford Fiesta, addio spigoli, si cambia così
Ford Fiesta: ecco il nuovo modello che ad un design più morbido e memo spigoloso – addio per sempre fari sinusosi e a punta – abbina ora una grande evoluzione del sistema multimediale SYNC ormai giunto alla terza generazione che connette in un lampo qualsiasi sistema di comunicazione.
In Italia bisognerà aspettare l’estate per vederla sulle strade ma in attesa del suo arrivo quel che è certo è che i clienti potranno scegliersi la Fiesta più adatta alle loro esigenze. Non solo tre e cinque porte, ma ben quattro declinazioni differenti dalla ‘base’ Titanium alla sportiva ‘ST-Line’ passando per il lusso di Vignale fino ad arrivare ad una crossover Active, la prima di una serie che arriverà anche per altri modelli.

LASTAMPA.MOTORI.IT – Ford Fiesta, la nuova è più tecnologica. E offre anche una versione “crossover”
Motori da 70 a 140 CV. Grande passo in avanti, dunque, sul fronte tecnologico. Più tradizione, invece, sugli altri aspetti: la nuova Fiesta è costruita sulla stessa piattaforma dell’attuale (il passo rimane invariato, la lunghezza cresce da 3,97 a 4,04 metri) e ha un design volutamente simile, solo ancora più filante. La gamma motori comprende gli ormai classici 3 cilindri turbo a benzina EcoBoost (da 100, 125 e 140 CV) e i turbodiesel 1.5 TDCi (da 85 e 120 CV), mentre il motore di ingresso alla gamma è cambiato: un nuovo 1.1 aspirato a benzina (da 70 e 85 CV) sostituisce il vecchio 1.2. Tutti manuali a cambi, a 5 e 6 marce; solo il 1.0 EcoBoost da 100 CV può essere abbinato all’automatico. La gamma della Fiesta si arricchisce invece di varianti, a 3 e 5 porte: accanto alle classiche Plus e Titanium, arrivano le nuove ST-Line, dal piglio più sportivo, Vignale, la più lussuosa, e la nuova Active. Quest’ultima è la prima versione “simil Suv” della Fiesta: posizione di guida rialzata, protezioni laterali e sui passaruota, ma la trazione rimane anteriore. La nuova Fiesta andrà in vendita in Europa la prossima estate.

OMNIAUTO.IT – Nuova Ford Fiesta, a tutta tecnologia
Fiesta è molto più che un’auto. E’ un simbolo. Un pezzo di storia industriale e, in alcuni Paesi, anche di costume. Un nome così forte che avrebbe il potenziale per costituire un brand a sé stante. Un po’ come 500, Panda, Golf, Maggiolino, Corvette, 911 e pochissimi altri esempi. Oggi, è il turno della Fiesta numero sette. Un’auto con una lunghissima storia alle spalle, ma che guarda avanti. Molto avanti. Leggete come la introduce Ford: “E’ l’auto tecnologicamente più avanzata al mondo del suo segmento”. Impegnativa, come premessa, ma anche come promessa. In che modo Ford la intenda mantenere, lo vedremo nel dettaglio più avanti. In generale, è interessante segnalare come la gamma della Fiesta sia molto più differenziata rispetto a quanto visto finora. La volete elegante? Ecco la Vignale. La preferite sportiva? La ST-Line fa per voi. Chi punta sulla tecnologia troverà nella Titanium l’auto che cerca, mentre gli amanti dei paraurti rinforzati e del look da SUV avranno a disposizione la Active, che è la maggiore novità e un po’ anche la sorpresa, dal punto di vista dell’offerta, della settima generazione di Fiesta. Resta la carrozzeria a tre porte, mentre i motori vanno da 70 a 140 CV, in attesa della più sportiva ST, che arriverà più avanti. Insomma, l’eredità del modello che sostituisce è pesantissima (è l’auto di segmento B più venduta nel primo semestre 2016 in Europa e la seconda in assoluto), ma la nuova Fiesta sembra poter raccogliere l’eredità senza timore.

QUATTRORUOTE.IT – Ford Fiesta Ecco la nuova generazione
La Ford presenta la nuova Fiesta, evoluta dal punto di vista stilistico e tecnico e declinata fin dalla sua nascita in una gamma molto ampia di allestimenti. La Ford ha lavorato in particolare sulla rigidità della scocca (+15%) e sul miglioramento delle finiture e del confort rispetto alla generazione precedente, introducendo allo stesso tempo importanti novità anche per la sicurezza e la connettività. L’evoluzione dello stile. Il design rappresenta un’evoluzione dello stile precedente, con linee pulite e un nuovo linguaggio scelto per i gruppi ottici, soprattutto nella zona posteriore. La nuova Fiesta è cresciuta di 7 cm in lunghezza e 1 cm in larghezza, raggiungendo così i 4,04 metri totali, mentre non è ancora nota la capacità del bagagliaio. È confermata la disponibilità di varianti a tre e cinque porte.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *