autocollezione

L’Ospite di Autologia: Bruno Libero Boracco, esperto di modellismo

Officina 942

Un nuovo marchio si affianca a quelli conosciuti.

L’iniziativa é della casa editrice “Il Cammello”, ben nota per gli accurati libri che trattano, con la competenza di una grande esperto del settore come Alessandro Sannia,  la storia delle auto italiane più rappresentative.

Il nome Officina 942 si ispira all’esposizione internazionale di Roma Eur che si sarebbe dovuta svolgere nel 1942, ma con lo scoppio della guerra non venne organizzata. In particolare a Officina 942 piace ipotizzare che proprio in quell’occasione probabilmente sarebbe stata presentata una serie di automodelli in metallo pressofuso, come nel dopoguerra fece la Mercury.

Sono previsti 100 soggetti tutti riproducenti autoveicoli italiani del passato, la scala é l’1:76, il materiale utilizzato é lo zamac pressofuso. I primi soggetti disponibili sono 5: le Fiat 500 B Topolino del 1948, 1100 S Mille Miglia del 1947, il furgone 1100 BLR del 1948, la 1500 D del 1948. Non manca un’Alfa Romeo delle più ambite, la 6C 2500 “Freccia d’Oro del” 1947. Tra le future riproduzioni previste sono annunciate la Siata Amica 49, l’autobus Fiat  626 RNL e la Fiat 500 C Furgoncino.

Sono delle realizzazioni piacevoli che a mio parere possono anche diventare un complemento d’arredo. Hanno anche il pregio di un ingombro limitato ed un prezzo decisamente abbordabile.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *